NORMATIVE RELATIVE ALLA PROTEZIONE DELLE MANI

EN 420

Guanti di protezione - requisiti generali

Guanti <<solo per rischi minori>>

Protezione per:

- Azione meccanica, i cui effetti siano superficiali (guanti da giardinaggio, ecc);
- Materiali detergenti a debole azione e dagli effetti facilmente reversibili (guanto che fornisce protezione contro soluzioni detergenti diluite, ecc.);
- Rischi incontrati nella manipolazione di componenti caldi che non espongono l'utilizzatore ad una temperatura maggiore di 50°C oppure ad impatti pericolosi.

- Agenti atmosferici di natura né eccezionale, né estrema (indumenti stagionali);
- Impatti minori e vibrazioni che non coinvolgono parti vitali del corpo e i cui effetti non possano causare lesioni irreversibili.



EN 388

Rischi meccanici

rischi meccanici

Protezione dalle aggressioni fisiche e meccaniche causate da abrasione, taglio da lama, fortatura, strappo.

a-Resistenza all'abrasione (livello 0 al 4)

b-Resistenza al taglio da lama (livello 0 al 5)

c-Resistenza alla lacerazione (livello 0 al 4)

d-Resistenza alla perforazione (livello 0 al 4)

O: Il guanto non ha superato il test specifico

X: Il guanto non è stato sottoposto alla prova

EN 1082-1

Guanti e manicotto contro tagli da coltelli a mano

guanti e manicotto

Offrono una determinata protezione contro le coltellate. Impiegati particolarmente nel caso di utilizzo di coltelli a mano in mattataoio, industri di lavrazione della carne, del pesce e dei molluschi, ristorazione su vasta scala e nelle operazioni manuali di disossamento della carne. Possono anche offire adeguata protezione a coloro che lavorano con coltelli a mano nell'industria della plastica, della pelle, tessile e della carta, nella posa delle pavimentazioni e in simili attività.

EN 407

Rischi termici (calore e/o fuoco)

rischi termici

Protezione delle mani contro il calore e/o la fiamma di una delle seguenti forme: fuoco, calore per contatto, calore convettivo, calore radiante, piccoli spruzzi o grande proiezione di metallo fuso.

a-Comportamento al fuoco (livello 0 al 4)

b-Calore per contatto (livello 0 al 4)

c-Calore convettivo (livello 0 al 4)

d-Calore radiante (livello 0 al 4)

e-Piccoli spruzzi di metallo fuso (livello 0 al 4)

f-Grandi proiezioni di metallo fuso

O: Il guanto non ha superato il test specifico
X: Il guanto non è stato sottoposto alla prova

EN 511

Freddo

freddo

Protezione delle mani contro il freddo convettivo e per contatto fino a -50C°. E' stato realizzato in maniera termicamente isolante, capace di evitare la dispersione del calore delle mani. Tale DPI si impiega generalmente per lavori in ambienti molto freddi come nelle celle frigorifere, oppure in mansioni che comportano il contatto con oggetti o liquidi molto freddi.

a-Freddo convettivo (livello 0 al 4)

b-Freddo da contatto (livello 0 al 5)

c-Impermeabilità dell'acqua (livello 0 al 1)

O: Il guanto non ha superato il test specifico
X: Il guanto non è stato sottoposto alla prova

EN 421

Radiazioni ionizzate o contaminazione radioattiva

Protezione di mano e/o varie parti del braccio e della spalla

dalle radiazioni ionizzanti o dalla contaminazione radioattiva.

Radiazioni

Protezione dalla contaminazione radioattiva

Protezione dalle radiazioni ionizzanti

EN 60903

Rischi elettrici

Guanti particolari con potere di isolamento elettrico sufficiente a salvaguardare l'operatore che possa venire accidentalmente a contatto con elementi in tensione. Il campo di impiego è quello di attività manuali su impianti elettrici BT/MT di distribuzione primaria o secondaria solo accidentalmente sotto tensione. Interventi di emergenza su impianti elettrici sotto tensione i quali debbono essere rapidamente sezionati da squadre di soccorso.

ClasseTensione di prova
Tensione massima d'uso (Kv) AC
00
0
1
2
3
4
2,5
5
10
20
30
40
0,5
1
7,5
17
26,5
36

Proprietà speciali

A - Acido

H- Olio

Z- Ozono

R - Acido, olio, ozono

C - Temperatura molto bassa

EN 374

Rischi chimici e microrganismi

Guanto di protezione contro chimici e/o microrganismi (intesi come funghi e batteri, non virus).


EN 374-1 Terminologia e requisiti prestazionali

EN 374-2 Resistenza alla penetrazione

EN 374-3 Resistenza alla permeazione dei prodotti chimici

Guanti impermeabili

Guanti impermeabili all'acqua e bassa protezione

Protezione microrganismi

Protezione da microrganismi

Protezione da prodotti chimici

Protezione da prodotti chimici

Indice di permeazioneTempo di passaggio
1
2
3
4
5
6
>10
>30
>60
>120
>240
>480

Prodotti chimici di prova


Prodotto
Classe
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
Metanolo
Acetone
Acetonitrile
Diclorometano
Disolfuro di carbonio
Toluene
Dietilammina
Tetraidrofurano
Acetato d'etilene
n-eptano
Idrossido di sodio 40%
Acido solforico 96%
Alcol primario
Chetone
Composto di nitrile
Paraffina colorata
Zolfo contenente composto organico
Idrocarburo aromatico
Ammina
Composto eterococlico e di etere
Estere
Idrocarburo saturo
Base inorganica
Acido minerale inorganicoClasse

Le tre lettere riportate sotto il pittogramma informano che l'indice di permeazione del guanto per quei 3 prodotti chimici è pari almeno a 2.

EN 455

Dispositivi medici-Direttiva 93/42/CEE

Guanti medicali monouso

Guanti conformi all'impiego come DISPOSITIVI MEDICI MONOUSO CLASSE 1

- NON STERILE per uso medicale, da esplorazione ed igiene ad uso generico, in campo privato e professionale (anche all'interno delle strutture S.S.N.).